Ott 052014
 

guida-ristrutturazioni-settembre-2014

Nuova Guida alle agevolazioni fiscali dell’Agenzia delle Entrate aggiornata a Settembre 2014.

È possibile detrarre dall’Irpef una parte degli oneri sostenuti per ristrutturare le abitazioni e le parti comuni degli edifici residenziali, nelle seguenti misure:

  • 50% delle spese sostenute (bonifici effettuati) dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2014, con un limite massimo di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare;
  • 40% delle spese che saranno sostenute nell’anno 2015, sempre con il limite massimo di 96.000 euro per unità immobiliare;
  • 36%, con il limite di 48.000 euro per unità immobiliare, delle somme che saranno spese dal 1° gennaio 2016.

Tra i principali interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef sulle singole unità abitative sono compresi:

  • Caldaia – Sostituzione o riparazione con innovazioni.
  • Caloriferi e condizionatori – Sostituzione con altri anche di diverso tipo e riparazione o installazione di singoli elementi
    (Detraibile nelle singole unità immobiliari se si tratta di opere finalizzate al risparmio energetico)
    Installazione di macchinari esterni.
  • Canna fumaria – Nuova costruzione interna o esterna o rifacimento modificando i caratteri preesistenti.
  • Centrale idrica – Riparazioni varie con modifiche distributive interne o esterne
    Nuova costruzione (volume tecnico) nell’ambito di un’operazione di manutenzione straordinaria, di un restauro o di una ristrutturazione.
  • Centrale termica – Riparazioni varie interne ed esterne, conservando le caratteristiche (materiali, sagoma e colori) uguali a quelle preesistenti (opere murarie)
    Con modifiche distributive interne
    Con modifiche esterne (sagoma, materiali e colori nuova costruzione (volume tecnico) nell’ambito di un’operazione di manutenzione straordinaria, di un restauro o di una ristrutturazione.
  • Impianto di riscaldamento autonomo interno (purché conforme al DM 37/2008 – ex legge 46/90) – Nuovo impianto, senza opere edilizie
    Nuovo impianto con opere edilizie esterne (canna fumaria e/o altre opere interne o esterne) per riscaldamento o ventilazione
    Riparazioni con ammodernamenti e/o innovazioni.
  • Impianto idraulico – Sostituzione o riparazione con innovazioni rispetto al preesistente.
  • Locale caldaia – Riparazioni murarie varie con modifiche rispetto alla situazione preesistente
    Nuova formazione (volume tecnico) o esecuzione di interventi esterni che modificano materiali-finiture-colori.
  • Risparmio energetico – Opere finalizzate al risparmio energetico, realizzate anche in assenza di opere edilizie propriamente dette
    (Detraibile, purché sia certificato il raggiungimento degli standard di legge).
  • Sanitari – Sostituzione di impianti e apparecchiature
    Realizzazione di servizio igienico interno.

In allegato la guida completa scaricabile alle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie emessa dall’Agenzia delle Entrate e aggiornata a Settembre 2014: Guida_Ristrutturazioni_edilizie_settembre 2014

Per ulteriori informazioni consultare il sito dell’Agenzia delle Entrate: www.agenziaentrate.gov.it

Lascia un commento: